Vitamina K

Vitamina K

by denis
vitamina-k2
La vitamina K comprende una famiglia di isoforme con struttura chimica comune che comprende la vitamina K1 e diverse forme di vitamina K2, tutte le forme sono liposolubili.
In natura la vitamina K è presente nei seguenti alimenti:
  • Vitamina K1: verdure a foglia verde
  • Vitamina K2: Carne e frattaglie (ma solo da bestiame allevato ad erba)
L’intestino umano sintetizza la vit. K2, ma solo a condizione di possedere un eccellente equilibrio della flora batterica intestinale
Il ruolo principale della famiglia delle vit. K è quello di coenzima, si lega ad un enzima per velocizzare la reazione biochimica nell’organismo. Gli enzimi coinvolti sono quelli preposti alla sintesi di proteine coinvolte nella coagulazione del sangue e nel metabolismo osseo.
Relazione tra la vitamina D e vitamina K
Gli effetti straordinari (di cui abbiamo già parlato) della vit. D sono da attribuire principalmente alle sue proprietà anti-infiammatorie e anti-microbiche.
Secondo gli ultimi studi, per massimizzare i benefici della supplementazione di vitamina D, alcuni esperti ritengono fondamentale l’utilizzo di supplementazione di vit. K2 in contemporanea con vit. D; la vitamina K, difatti, gestisce una proteina (MPG) che indirizza il calcio laddove necessita (osso e cisterne muscolari) tenendolo così lontano da luoghi indesiderati (ad es. le arterie); l’ effetto sinergico delle due sostanze (D + K2) sulla salute sarebbe cosi amplificato di molto. Innumerevoli studi hanno dimostrato che la sinergia di queste due vitamine riduce i livelli di Ipertensione ed anche quelli di Aterosclerosi.
Anche relativamente allo stress ossidativo sono stati eseguiti studi dove si è osservato che, dopo solo 8 settimane di supplementazione combinata (D + K2), vi è stata una riduzione significativa dello stress ossidativo con un contemporaneo aumento della capacità antiossidante dei soggetti.
Riassumendo: la ricerca indica che vit. D e vit. K2 lavorano sinergicamente per ottimizzare la salute, in particolare per quanto riguarda quella dello scheletro e quella del cuore (ma non solo).
E’ quindi importante prendere le misure adeguate per garantire e mantenere livelli adeguati dei valori di vit. K e vit. D. A differenza di molti vitamine e minerali, la vitamina D non può essere trovata in quantità adeguate da fonti alimentari.
Dott. Roberto Barani
Top